BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Report mensile sui mercati

12 maggio 2021

Maggio 2021

Monthly News - Banca Intermobiliare

Il recente flusso di dati macroeconomici conferma che l’attività economica globale è stata più resiliente del previsto nel primo trimestre e che l’attesa accelerazione della ripresa è finalmente cominciata ora che l’ondata invernale di contagi si sta ritirando dall’emisfero boreale. Grazie alle restrizioni sanitarie più mirate dell’inverno e al significativo impulso del maxi-stimolo pandemico USA da 1,9 trilioni US$, l’economia USA ha iniziato a prendere vigore già da marzo e la contrazione europea nel primo trimestre è stata modesta, mentre i dati relativi all’inizio del secondo trimestre sono complessivamente favorevoli sia sul fronte industriale che dei servizi. La riapertura delle economie Sviluppate, l’impulso fiscale USA e quello del Recovery Fund europeo ed il reimpiego dell’eccesso di risparmio accumulato durante la pandemia supportano lo scenario di crescita globale ben al di sopra del potenziale per almeno il secondo e terzo trimestre, con la rotazione della leadership dalla Cina agli USA e Gran Bretagna prima, seguiti dall’Eurozona.

Come previsto, l’inflazione globale è rapidamente tornata al 2% già alla fine del primo trimestre guidata dalla base di calcolo depressa del 2020, al boom dei prezzi delle commodities e alla normalizzazione dell’attività economica dopo la fase più acuta della pandemia, che ora si estende ai servizi. Anche se la gran parte di questi effetti dovrebbe essere temporanea, la riluttanza dei policymakers a rimuovere anticipatamente lo stimolo di politica economica per non commettere l’errore dopo la crisi del 2008, può ancora aprire la strada ad un periodo di inflazione persistentemente elevata. Nel frattempo, la velocità relativa di uscita dalla pandemia guida un’elevata dispersione di politica monetaria tra i principali Paesi Sviluppati, con gli investitori che prezzano una rimozione generalmente rapida dello stimolo monetario a dispetto della comunicazione più accomodante delle Banche Centrali, in particolare di BCE e Fed.

Con il passaggio dall’euforia per le prospettive di crescita, che ha caratterizzato il primo trimestre, dopo la fase più acuta della pandemia verso l’accelerazione dell’attività economica reale iniziata con la primavera, i mercati finanziari stanno attraversando un importante cambio di fase e l’andamento all’inizio del secondo trimestre comincia a rifletterlo. La maggior parte degli asset rischiosi si trova a livelli prossimi a quelli pre-pandemia o ben superiori e le valutazioni sono generalmente poco attraenti se confrontate all’esperienza storica in uscita da una recessione, con alcuni asset dei Paesi Emergenti quali principali eccezioni. Inoltre, il consenso si è riposizionato su livelli elevati per i dati macroeconomici e la risposta dei mercati alle ampie sorprese positive dall’ultima stagione di utili trimestrali è stata inusualmente modesta. Questi segnali di cautela si scontrano tuttavia con ancora diversi mesi di dati macroeconomici particolarmente elevati ed un ritmo di crescita economica ben superiore al potenziale per gran parte del resto dell’anno, unitamente alla cautela delle Banche Centrali nella rimozione dello stimolo monetario ed al massiccio stimolo fiscale.

Torna all'archivio Report mensile sui mercati Stampa
BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Disclaimer

Le informazioni e i dati contenuti nel presente documento hanno finalità promozionale e non sono da intendersi come ricerca in materia di investimenti ai sensi degli artt. 27-28 del Regolamento della Banca d'Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche.
Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le informazioni sono state elaborate da Banca Intermobiliare sulla base di fonti ritenute attendibili ma della cui accuratezza e completezza Banca Intermobiliare non può essere ritenuta responsabile. Le informazioni fornite sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Occorre pertanto verificare le informazioni prima di agire in seguito alle stesse.

BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti.

Le informazioni devono essere usate soltanto per scopi informativi privati del lettore e non costituiscono un'analisi di tutte le questioni trattabili. Prima di effettuare qualsiasi operazione, l'investitore dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.

È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni in esso contenute e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. È vietato trasferire, trascrivere, distribuire o riprodurre le informazioni o creare un link al sito senza il preventivo accordo di Banca Intermobiliare S.p.a.

Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata.

Confermo di avere letto il disclaimer