BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Report mensile sui mercati

27 luglio 2020

Luglio 2020

Monthly News - Banca Intermobiliare

Mercati in modalità risk-on calante: il rally cerca nuova spinta dal Recovery Fund


Nel mese di luglio la dinamica di mercato continua ad essere caratterizzata dalla dicotomia tra l’andamento peggiore del previsto della pandemia a livello globale e l’andamento migliore delle attese del flusso di dati macroeconomici. Gli investitori sembrano tuttavia più focalizzati su quest’ultimo aspetto, con il risultato di una generale prosecuzione della modalità di propensione al rischio, anche se il rally sta perdendo intensità e continua ad avere caratteristiche difensive.
Sui mercati azionari si registra infatti una sovraperformance ancora molto evidente dello stile “Growth” rispetto al “Value” e dei settori difensivi rispetto ai ciclici, con una modesta sovraperformance dell’equity del resto del mondo rispetto a quello degli USA che sono all’epicentro della pandemia. In particolare l’accordo raggiunto tra i Paesi dell’Unione Europea sul Recovery Fund, ha favorito la rotazione verso gli asset europei e ha spinto il cambio EUR/US$ in prossimità dei massimi di marzo.
Sul mercato obbligazionario il clima di cautela è confermato dall’allargamento degli spead del corporate high yield rispetto a quelli investment grande, dalla debolezza delle valute Emergenti e dai rendimenti di Treasuries e Bund non lontani dai minimi degli ultimi 3 mesi, con il ritorno dell’oro sopra quota 1800 US$/oncia.
Sul fronte macroeconomico, la Cina continua a fornire il migliore esempio da monitorare per predire l’andamento futuro dell’economia, in qualità di primo Paese ad essere entrato e uscito dall’emergenza pandemica, con la batteria di dati di giugno complessivamente migliore delle attese. Dati incoraggianti giungono anche dall’Europa, dove la situazione pandemica è simile a quella cinese con un paio di mesi di ritardo, mentre la situazione sembra più problematica negli Stati Uniti, dove dopo la forte crescita in maggio e giugno vi sono segnali di rallentamento entrando in luglio a causa del riesplodere dell’epidemia.
Nel frattempo la storia idiosincratica positiva dell’Europa continua a progredire anche dal punto di vista della politica economica. Nel vertice di luglio la BCE non ha annunciato nuove iniziative ma ha chiarito che la disponibilità del quantitative easing pandemico PEPP sarà utilizzata pienamente, chiudendo quindi la speculazione su un eventuale rimozione prematura dello stimolo monetario. Ma la notizia più attesa dai mercati è quella relativa all’accordo maturato nel corso del Consiglio straordinario dei Capi di Stato dell’Unione Europea sul Recovery Fund da 750 miliardi di Euro della Commissione Europea (390 di contributi a fondo perduto e 360 di prestiti). Il compromesso raggiunto dai 27 Paesi membri rappresenta un traguardo storico per l’Ue, che per la prima volta opta per un considerevole indebitamento comune per rilanciare la crescita.


Torna all'archivio Report mensile sui mercati Stampa
BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Disclaimer

Le informazioni e i dati contenuti nel presente documento hanno finalità promozionale e non sono da intendersi come ricerca in materia di investimenti ai sensi degli artt. 27-28 del Regolamento della Banca d'Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche.
Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le informazioni sono state elaborate da Banca Intermobiliare sulla base di fonti ritenute attendibili ma della cui accuratezza e completezza Banca Intermobiliare non può essere ritenuta responsabile. Le informazioni fornite sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Occorre pertanto verificare le informazioni prima di agire in seguito alle stesse.

BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti.

Le informazioni devono essere usate soltanto per scopi informativi privati del lettore e non costituiscono un'analisi di tutte le questioni trattabili. Prima di effettuare qualsiasi operazione, l'investitore dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.

È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni in esso contenute e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. È vietato trasferire, trascrivere, distribuire o riprodurre le informazioni o creare un link al sito senza il preventivo accordo di Banca Intermobiliare S.p.a.

Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata.

Confermo di avere letto il disclaimer