BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Report mensile sui mercati

19 febbraio 2021

Febbraio 2021

Monthly News - Banca Intermobiliare

Il Presidente della Repubblica Mattarella ha posto fine alla crisi politica italiana scaturita dalla caduta del secondo Governo Conte affidando il mandato di formare il nuovo Governo all’ex Governatore della Banca Centrale Europea, Mario Draghi. Anche se questo esito suggella lo stato disfunzionale della politica italiana, lo scenario che si delinea è sicuramente il più market-friendly possibile per l’Italia, sia dal punto di vista economico che dei mercati finanziari. Nel frattempo negli USA il Senato ha varato la risoluzione per il budget da 1,9 trilioni di dollari (9% del PIL) che aumenta la prospettiva che il maxi piano fiscale dell’Amministrazione Biden possa vedere la luce anche senza un accordo bipartisan.

Sul fronte macroeconomico, lo stallo dell’economia globale sembra posticipato al primo trimestre 2021, con i dati sul PIL del quarto trimestre 2020 risultati quasi ovunque migliori delle attese, non solo in Cina e negli USA ma anche in Europa. La debolezza dei dati pubblicati tra dicembre e gennaio dovrebbe vedere una ripresa in primavera, in particolare negli USA grazie al nuovo piano di stimoli.

Sul fronte pandemico, l’ondata di contagi invernali sta cominciando a recedere negli USA e in Europa con i nuovi casi quasi dimezzati dal picco di gennaio. Il miglioramento della situazione sanitaria sembra evidente e dovrebbe consolidarsi nelle prossime settimane con l’arrivo della stagionalità più favorevole della primavera e con la progressione della campagna vaccinale.

Sui mercati finanziari continua a dominare la fase di reflazione, con più del 50% degli asset rischiosi tra azioni, obbligazioni, valute e materie prime che registrano i nuovi massimi degli ultimi 12 mesi, che in molti casi coincidono con i massimi storici o pluriennali. Sul mercato obbligazionario l’ondata di reflazione ha spinto al rialzo i rendimenti del Treasury decennale USA che ha raggiunto quota 1,20% guidato dalle aspettative di inflazione, anche se il timone del movimento sembra ora passato all’Europa, dove il rialzo dei rendimenti del Bund tedesco e del Gilt UK ha ampiamente superato quello USA. Infine sul mercato valutario resta debole il Dollaro USA a fronte del continuo rally delle valute Emergenti e delle materie prime, con il prezzo del petrolio che ha raggiunto i massimi da oltre un anno, complice l’intensificarsi della crisi energetica e l’ondata storica di gelo che ha colpito gli USA.

Torna all'archivio Report mensile sui mercati Stampa
BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Disclaimer

Le informazioni e i dati contenuti nel presente documento hanno finalità promozionale e non sono da intendersi come ricerca in materia di investimenti ai sensi degli artt. 27-28 del Regolamento della Banca d'Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche.
Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le informazioni sono state elaborate da Banca Intermobiliare sulla base di fonti ritenute attendibili ma della cui accuratezza e completezza Banca Intermobiliare non può essere ritenuta responsabile. Le informazioni fornite sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Occorre pertanto verificare le informazioni prima di agire in seguito alle stesse.

BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti.

Le informazioni devono essere usate soltanto per scopi informativi privati del lettore e non costituiscono un'analisi di tutte le questioni trattabili. Prima di effettuare qualsiasi operazione, l'investitore dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.

È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni in esso contenute e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. È vietato trasferire, trascrivere, distribuire o riprodurre le informazioni o creare un link al sito senza il preventivo accordo di Banca Intermobiliare S.p.a.

Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata.

Confermo di avere letto il disclaimer