BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Report mensile sui mercati

15 aprile 2021

Aprile 2021

Monthly News - Banca Intermobiliare

Se il primo trimestre è stato caratterizzato dall’euforia per il miglioramento delle prospettive di crescita, soprattutto degli USA, dal repricing del mercato obbligazionario con il rapido rialzo dei rendimenti e la rotazione sull’equity dai settori Growth e difensivi a quelli ciclici e Value, entrando nel secondo trimestre la dinamica di mercato sembra in evoluzione. Da un lato, l’ondata di reflazione di fondo legata alla possibilità che la fine della pandemia sia alle porte continua a sostenere il mercato azionario, dove diversi indici stanno aggiornando i massimi storici, come l’S&P 500, lo Stoxx 600 ed il Dax. Analogamente, gli spread corporate proseguono nel trend calante, con quello sull’investment grade USA a 116 bp mentre quello sull’high yield USA a 390 bp, rispettivamente ad appena 10 bp e a 35 bp dai minimi pre-pandemia. Al contrario, il rally dei rendimenti obbligazionari sembra entrato in stand-by nonostante le sorprese positive sui dati di attività economica e di inflazione, con la conseguenza che anche la rotazione ciclica e geografica è entrata in una fase di stallo: nelle ultime settimane l’equity USA ha ripreso a sovraperformare il resto del mondo mentre il Growth ha accelerato rispetto al Value.

Dal punto di vista dello scenario economico, l’attesa accelerazione primaverile dell’economia globale sembra essere cominciata con un’evidente ritorno della leadership degli USA, anche se i dati macroeconomici hanno generalmente sorpreso al rialzo in tutti i Paesi Sviluppati e nei Paesi Emergenti più esposti al ciclo industriale. La batteria degli indici PMI di marzo è stata generalmente più forte delle attese, con la componente manifatturiera che ha registrato valori superiori a quelli precedenti la recessione industriale delle “guerre commerciali di Trump”, con alcuni record storici in Europa e massimi pluridecennali come per l’ISM americano.

Sul fronte pandemico, la situazione rimane meno uniformemente positiva ma sufficiente agli investitori per focalizzarsi sulla fine prossima della pandemia. Lo sviluppo più positivo è il successo della campagna di vaccinazione di massa negli USA ed in Gran Bretagna, che hanno potuto iniziare a rilassare le restrizioni sanitarie in relativa sicurezza grazie ad un tasso di vaccinazione della popolazione che ha superato rispettivamente il 30% e 45% della popolazione. L’Europa è invece in una fase più arretrata ma la coda dell’ondata pandemica invernale che sta infuriando su Germania, Francia, Italia ed Europa dell’Est inizia a recedere. Grazie ad una significativa accelerazione della campagna vaccinale prevista per il secondo trimestre e complice una stagionalità più favorevole, le restrizioni sanitarie dovrebbero finalmente essere rilassate a partire da maggio, permettendo una più rapida ripresa dell’economia.

Sul mercato valutario, dopo i rialzi dei primi mesi dell’anno, il US$ ha cominciato il secondo trimestre all’insegna del consolidamento. Da un lato il rialzo dei rendimenti dei Treasuries si è fermato, dall’altro la situazione pandemica europea sembra in miglioramento e la campagna vaccinale sta finalmente accelerando.

Prosegue infine la fase di consolidamento delle materie prime, frenate dal comparto energetico che continua a risentire dei segnali contrastanti della ripresa mondiale con la situazione particolarmente critica in India, terzo consumatore mondiale di petrolio dopo USA e Cina.

Torna all'archivio Report mensile sui mercati Stampa
BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Disclaimer

Le informazioni e i dati contenuti nel presente documento hanno finalità promozionale e non sono da intendersi come ricerca in materia di investimenti ai sensi degli artt. 27-28 del Regolamento della Banca d'Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche.
Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le informazioni sono state elaborate da Banca Intermobiliare sulla base di fonti ritenute attendibili ma della cui accuratezza e completezza Banca Intermobiliare non può essere ritenuta responsabile. Le informazioni fornite sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Occorre pertanto verificare le informazioni prima di agire in seguito alle stesse.

BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti.

Le informazioni devono essere usate soltanto per scopi informativi privati del lettore e non costituiscono un'analisi di tutte le questioni trattabili. Prima di effettuare qualsiasi operazione, l'investitore dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.

È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni in esso contenute e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. È vietato trasferire, trascrivere, distribuire o riprodurre le informazioni o creare un link al sito senza il preventivo accordo di Banca Intermobiliare S.p.a.

Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata.

Confermo di avere letto il disclaimer