BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

News

17 aprile 2018

Comunicato Stampa per conto di Veneto Banca in LCA e Trinity Investments Designated Activity Company

Con riferimento al contratto di cessione della partecipazione di controllo (il “Contratto”), detenuta da Veneto Banca S.p.A. in l.c.a. (la “LCA”) in Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. (“BIM”), stipulato in data 24 ottobre 2017 tra la LCA e Trinity Investments Designated Activity Company (“Trinity”), società di investimento soggetta al diritto irlandese e gestita da Attestor Capital LLP, la LCA e Trinity rendono noto che, in seguito all’ottenimento delle necessarie autorizzazioni regolamentari (già comunicato al pubblico il 9 aprile 2018), in data odierna è stato perfezionato l’acquisto da parte di Trinity di n. 107.483.080 azioni ordinarie BIM di titolarità della LCA pari complessivamente al 68,807% del capitale sociale (la “Partecipazione di Controllo”).
A fronte dell’acquisto della Partecipazione, Trinity ha corrisposto in data odierna alla LCA un prezzo iniziale pari a Euro 0,22411 per ogni azione BIM (e, pertanto, a complessivi Euro 24.088.033,06) e si è impegnata a corrispondere un prezzo eventuale e differito (earn-out) ai termini e condizioni previsti dal Contratto e già illustrati nel comunicato al pubblico del 24 ottobre 2017.
In seguito all’acquisto della Partecipazione di Controllo perfezionatosi in data odierna, Trinity è tenuta a promuovere un’offerta pubblica di acquisto totalitaria obbligatoria sulle azioni BIM al medesimo prezzo per azione BIM corrisposto alla LCA e, pertanto, ad un prezzo unitario fisso pari a Euro 0,22411, oltre al corrispettivo per azione BIM derivante dall’earn-out che eventualmente maturerà agli stessi termini e condizioni pattuiti con la LCA. I termini e condizioni dell’offerta pubblica di acquisto saranno indicati nel separato comunicato diffuso da Trinity in data odierna ai sensi dell’articolo 102 del D. Lgs. n. 58/1998.
Infine, si conferma che, come già anticipato nei comunicati del 24 ottobre 2017 e del 9 aprile 2018, il piano industriale di BIM sulla base del quale Trinity ha ottenuto le autorizzazioni regolamentari di propria competenza prevede, successivamente al completamento dell’offerta pubblica di acquisto, una complessa riorganizzazione di BIM che darà attuazione, sia ad una significativa manovra di de-risking delle attività di BIM tramite il deconsolidamento dell’intero portafoglio di attività deteriorate ai termini illustrati nel predetto comunicato, sia ad un’operazione di rafforzamento patrimoniale di BIM nel 2018, per un importo complessivamente pari a Euro 121 milioni.

 

>> SCARICA IL COMUNICATO STAMPA COMPLETO

Torna all'archivio News Stampa