BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.
SERVIZI ON LINE Online Banking Impresa Pass

Report settimanale sui mercati

26 agosto 2015

Report settimanale sui mercati - 25 agosto 2015

Il Punto

Nel precedente numero prima della pausa di ferragosto avevamo evidenziato come la Cina rappresentasse il rischio principale allo scenario costruttivo sui mercati degli asset rischiosi per le sue potenziali ampie ripercussioni sulle prospettive di crescita mondiale e per l’outlook di politica monetarie, come conseguenza delle ondate deflazionistiche generate dalla svalutazione dello yuan e dalla continua discesa delle materie prime. Inizialmente vi erano dubbi sull’interpretazione da dare alla mossa sul mercato valutario, se come nuova leva nell’ambito della più ampia manovra di politica monetaria espansiva o come atto di disperazione vista l’inefficacia dei precedenti interventi. Il dato preliminare dell’indice PMI Manifatturiero di agosto peggiore delle attese e ampiamente inferiore alla soglia di 50, che segnala l’espansione dell’attività economica, ha fatto pendere la bilancia decisamente verso il deterioramento dell’economia e l’incapacità delle autorità di arrestarlo, scatenando un’ampia liquidazione delle posizioni sugli asset rischiosi che ha raggiunto i Paesi Sviluppati con momenti di “panic selling” sulle Borse USA, europee e giapponese. Contemporaneamente i mercati del reddito fisso governativo hanno beneficiato di ampi flussi alla ricerca di beni rifugio, schiacciando il rendimento dei Treasuries decennali verso il 2% e del Bund brevemente sotto lo 0,60%. Anche l’oro ha recuperato vigore sull’aspettativa che la turbolenza di mercato possa indurre la Fed a posticipare il primo rialzo dei tassi, che inizialmente i mercati prezzavano su settembre con un probabilità superiore al 50%.
Quanto avvenuto in Cina è certamente serio, soprattutto perché mina la fiducia degli investitori sulla capacità del Governo di gestire la ristrutturazione dell’economia, ma non riteniamo che l’indebolimento della crescita sia così grave da provocare una recessione globale, evento che implicherebbe una drastica variazione dello scenario per i mercati finanziari. Il rallentamento della crescita in Cina era infatti implicito nel cambiamento del modello di sviluppo economico, le leve e le risorse a disposizione del Governo sono superiori a quelle disponibili nella maggior parte degli altri Paesi e la scarsa integrazione con i mercati internazionali è un indubbio vantaggio in questo processo.

Prosegui la lettura del Report settimanale sui mercati - 25 agosto 2015SCARICA >
Torna all'archivio Report settimanale sui mercati
BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Disclaimer

Le informazioni e i dati contenuti nel presente documento hanno finalità promozionale e non sono da intendersi come ricerca in materia di investimenti ai sensi degli artt. 27-28 del Regolamento della Banca d'Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche.
Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le informazioni sono state elaborate da Banca Intermobiliare sulla base di fonti ritenute attendibili ma della cui accuratezza e completezza Banca Intermobiliare non può essere ritenuta responsabile. Le informazioni fornite sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Occorre pertanto verificare le informazioni prima di agire in seguito alle stesse.

BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti.

Le informazioni devono essere usate soltanto per scopi informativi privati del lettore e non costituiscono un'analisi di tutte le questioni trattabili. Prima di effettuare qualsiasi operazione, l'investitore dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.

È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni in esso contenute e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. È vietato trasferire, trascrivere, distribuire o riprodurre le informazioni o creare un link al sito senza il preventivo accordo di Banca Intermobiliare S.p.a.

Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata.

Confermo di avere letto il disclaimer