BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.
SERVIZI ON LINE Online Banking Impresa Pass

Report settimanale sui mercati

22 febbraio 2017

Report settimanale sui mercati - 21 febbraio 2017

Il Punto

I temi che caratterizzano i mercati finanziari non stanno evidenziando particolari novità.
Sul fronte americano prosegue questa fase di “reflation”, definita anche “Trumpflation”, che si caratterizza per miglioramento della crescita e aumento dell’inflazione, uno scenario che in linea di massima ha trovato conferma anche nell’audizione al Congresso della Yellen della settimana scorsa.
In questo contesto è proseguito il momentum positivo di Wall Street, mentre si è vista una certa stabilizzazione sul rendimento dei Governativi e sul Dollaro, dopo l’allungo che era seguito alla vittoria di Trump.
Se in linea teorica una fase di “reflation” dovrebbe essere più favorevole all’azionario rispetto all’obbligazionario, anche sulla componente equity dovrebbero essere rispettate alcuni requisiti.
Uno di questi è che nell’attuale fase del ciclo, conb un mercato decisamente ben valutato sui fondamentali e con tassi in aumento il rialzo dell’azionario non dovrebbe essere guidato dall’espansione del multipli valutativi.
Invece, sebbene la revisione delle stime di utili societari sia tornata positiva, il rialzo di Wall Street degli ultimi mesi è per una buona parte da ascrivere all’espansione delle valutazioni.
All’espansione hanno sicuramente contribuito le aspettative sulle politiche di Trump, soprattutto con riferimento alla riforma fiscale.
Tuttavia, uno degli elementi di attenzione è proprio il fatto che queste aspettative sono decisamente alte, complici anche i “tweet” del Presidente americano che ha fatto riferimento ad una riforma fiscale sensazionale.
In realtà permane un’elevata incertezza sulla reale portata degli interventi di natura fiscale:
- la riforma deve essere approvata dal Congresso nell’ambito del quale vi sono, anche tra i Repubblicani, differenti visioni sui cambiamenti da realizzare;
- l’entità dei benefici deve trovare un compromesso con il livello del deficit pubblico (in linea di massima i Repubblicani non gradiscono un importante espansione del deficit);
- la reale portata della riforma dovrà tenere conto della reale aliquota al momento pagata dalle imprese (nettamente più bassa di quella ufficiale);
- l’impatto della riforma è destinato ad essere molto differente nell’ambito dei vari settori e tra le varie aziende.

Prosegui la lettura del Report settimanale sui mercati - 21 febbraio 2017SCARICA >
Torna all'archivio Report settimanale sui mercati
BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Disclaimer

Le informazioni e i dati contenuti nel presente documento hanno finalità promozionale e non sono da intendersi come ricerca in materia di investimenti ai sensi degli artt. 27-28 del Regolamento della Banca d'Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche.
Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le informazioni sono state elaborate da Banca Intermobiliare sulla base di fonti ritenute attendibili ma della cui accuratezza e completezza Banca Intermobiliare non può essere ritenuta responsabile. Le informazioni fornite sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Occorre pertanto verificare le informazioni prima di agire in seguito alle stesse.

BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti.

Le informazioni devono essere usate soltanto per scopi informativi privati del lettore e non costituiscono un'analisi di tutte le questioni trattabili. Prima di effettuare qualsiasi operazione, l'investitore dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.

È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni in esso contenute e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. È vietato trasferire, trascrivere, distribuire o riprodurre le informazioni o creare un link al sito senza il preventivo accordo di Banca Intermobiliare S.p.a.

Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata.

Confermo di avere letto il disclaimer