BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.
SERVIZI ON LINE Online Banking Impresa Pass

Report settimanale sui mercati

20 luglio 2016

Report settimanale sui mercati - 19 luglio 2016

Il Punto

Con un buon recupero delle Borse e l’incremento dei rendimenti sui Governativi core, nel corso della settimana scorsa è proseguita la fase di risk-on sui mercati finanziari, favorita soprattutto dalle elevate attese di policy. Dopo la Brexit sono attesi interventi espansivi monetari da parte della BoE e della BCE, un allentamento fiscale da parte del Governo britannico ed un approccio più accomodante da parte della FED; così come dopo le ultime elezioni giapponesi vinte da Abe c’è l’aspettativa per un rilancio dell’Abenomics.
Queste aspettative di policy si sono combinate con una serie di dati piuttosto positivi sull’economia americana: alle indicazioni favorevoli arrivate dal mercato del lavoro si sono aggiunti dati sulle vendite al dettaglio chiaramente migliori delle attese.
D’altra parte, va sottolineate che questi buoni dati hanno iniziato a far risalire in modo abbastanza significativo le aspettative sui tassi americani: la probabilità implicita nei futures sui FED Funds di un rialzo entro la fine dell’anno si è portata al di sopra del 40%, mentre si colloca sopra il 50% la probabilità di un incremento entro maggio del prossimo anno.
Le aspettative troppo accomodanti sulla politica monetaria della FED restano un potenziale rischio per i mercati, anche perché dalle dichiarazioni rilasciate dai vari membri della FED continua ad emergere la prospettiva di almeno un incremento entro la fine dell’anno.
L’evoluzione delle aspettative sui tassi americani saranno determinanti per le prospettive del cambio EuroDollaro, al momento confinato nello stretto trading range 1.10-1.12.
Con riferimento all’S&P500, come accennavamo nello scorso numero, ha beneficiato della combinazione favorevole di buoni dati macro e aspettative comunque accomodanti sui tassi, mentre la rottura dei massimi storici ha sicuramente migliorato la configurazione tecnica. Per contro, la mancata accelerazione dopo la rottura al rialzo sembra confermare i dubbi relativi allo spazio di up-side.
A questo riguardo, è vero che in un mercato guidato dalla liquidità le valutazioni sui fondamentali hanno una valenza relativa, possono però incidere sull’entità del movimento.
Occorre poi tenere presente che, se lo scenario economico americano continua a migliorare, il sopra citato rischio di aspettative troppo accomodanti sui tassi potrebbe diventare concreto.
Le Borse europee continuano ad essere penalizzate da una sostanziale incertezza sugli sviluppi di carattere geopolitico e da una espansione dell’economia che, tanto più dopo la Brexit, si colloca su livelli piuttosto contenuti, tra l’altro con rischi al ribasso.
Per quanto la reazione costruttiva dei mercati alla Brexit rappresenti già di per se un elemento positivo, è evidente che gli indici principali (Euro Stoxx 50, Dax) non hanno ancora fornito segnali di inversione del trend negativo che ha preso il via ormai più di un anno fa.

Prosegui la lettura del Report settimanale sui mercati - 19 luglio 2016SCARICA >
Torna all'archivio Report settimanale sui mercati
BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Disclaimer

Le informazioni e i dati contenuti nel presente documento hanno finalità promozionale e non sono da intendersi come ricerca in materia di investimenti ai sensi degli artt. 27-28 del Regolamento della Banca d'Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche.
Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le informazioni sono state elaborate da Banca Intermobiliare sulla base di fonti ritenute attendibili ma della cui accuratezza e completezza Banca Intermobiliare non può essere ritenuta responsabile. Le informazioni fornite sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Occorre pertanto verificare le informazioni prima di agire in seguito alle stesse.

BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti.

Le informazioni devono essere usate soltanto per scopi informativi privati del lettore e non costituiscono un'analisi di tutte le questioni trattabili. Prima di effettuare qualsiasi operazione, l'investitore dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.

È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni in esso contenute e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. È vietato trasferire, trascrivere, distribuire o riprodurre le informazioni o creare un link al sito senza il preventivo accordo di Banca Intermobiliare S.p.a.

Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata.

Confermo di avere letto il disclaimer