BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.
SERVIZI ON LINE Online Banking Impresa Pass

Report settimanale sui mercati

18 gennaio 2017

Report settimanale sui mercati - 17 gennaio 2017

Il Punto

Il rally dei mercati degli asset rischiosi sta continuando a perdere vigore e gli investitori internazionali sembrano impegnati a ridurre le posizioni su alcuni dei temi che avevano più beneficiato della vittoria elettorale di Donald Trump (come l’apprezzamento del US$, il rialzo dei rendimenti dei Treasuries e la sovraperformance della Borsa USA) in vista dell’insediamento ufficiale del Presidente eletto alla Casa Bianca il 20 gennaio e dell’inizio del periodo cruciale dei primi 100 giorni della nuova Amministrazione, nel quale dovrebbe essere definita più chiaramente la linea di Governo.
Dal punto di vista macroeconomico, il flusso recente di dati segnala chiaramente rischi al rialzo per la crescita economica mondiale sia per il quarto trimestre del 2016 che per il primo trimestre 2017, che si stanno riflettendo nell’aumento delle stime degli economisti (da ultimo il Fondo Monetario Internazionale). In particolare i Paesi Sviluppati sembrano tornati alla guida dell’espansione, con revisioni al rialzo delle aspettative di crescita significative per USA, Eurozona, Gran Bretagna e Giappone, mentre nei Paesi Emergenti una serie di shock locali (Turchia, Messico) e la ripresa più lenta del previsto in Brasile hanno rallentato l’accelerazione. Il settore industriale guida il recupero, con la produzione mondiale tornata a crescere ad un ritmo annuo prossimo al 3% da meno dell’1% prevalente per gran parte del 2016. Analogamente la dinamica inflazionistica è più favorevole, con l’inflazione in aumento nei Paesi Sviluppati (che avevano corso rischi di deflazione per gran parte del 2016), giustificando l’atteggiamento meno espansivo delle principali Banche Centrali emerso nel corso dell’estate.
Nonostante le conferme di uno scenario macroeconomico favorevole ed in miglioramento, appare evidente che il trend di miglioramento dell’attività economica comparso dopo l’elezione di Trump non è esclusivo degli Stati Uniti, ma è quanto meno comune a tutti i Paesi Sviluppati, togliendo parzialmente sostegno ad uno dei temi d’investimento principali post-Trump, la sovraperformance degli asset rischiosi USA rispetto al resto del mondo.
L’altro grande supporto del rally legato all’elezione di Trump è l’aspettativa di un drastico cambio di politica economica in senso pro-business e pro-crescita. Su questo fronte gli ultimi sviluppi segnalano che una maggiore cautela è necessaria. La prima conferenza stampa del Presidente eletto ha deluso le attese per le poche indicazioni in termini di politica economica, ma le dichiarazioni di Trump da inizio anno e le nomine in posti chiave della nuova amministrazione sembrano indicare una maggiore aggressività in tema di commercio internazionale con un’ottica più chiaramente protezionistica ed una minore enfasi su tagli delle imposte, deregolamentazione e spesa per infrastrutture (che avevano alimentato il rally post-elettorale).

Prosegui la lettura del Report settimanale sui mercati - 17 gennaio 2017SCARICA >
Torna all'archivio Report settimanale sui mercati
BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Disclaimer

Le informazioni e i dati contenuti nel presente documento hanno finalità promozionale e non sono da intendersi come ricerca in materia di investimenti ai sensi degli artt. 27-28 del Regolamento della Banca d'Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche.
Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le informazioni sono state elaborate da Banca Intermobiliare sulla base di fonti ritenute attendibili ma della cui accuratezza e completezza Banca Intermobiliare non può essere ritenuta responsabile. Le informazioni fornite sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Occorre pertanto verificare le informazioni prima di agire in seguito alle stesse.

BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti.

Le informazioni devono essere usate soltanto per scopi informativi privati del lettore e non costituiscono un'analisi di tutte le questioni trattabili. Prima di effettuare qualsiasi operazione, l'investitore dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.

È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni in esso contenute e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. È vietato trasferire, trascrivere, distribuire o riprodurre le informazioni o creare un link al sito senza il preventivo accordo di Banca Intermobiliare S.p.a.

Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata.

Confermo di avere letto il disclaimer