BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.
SERVIZI ON LINE Online Banking Impresa Pass

Report settimanale sui mercati

06 aprile 2016

Report settimanale sui mercati - 05 aprile 2016

Il Punto

Il deciso e direzionale movimento al rialzo, che ha interessato Wall Street dai minimi di febbraio, ha ormai praticamente portato gli indici in prossimità dei massimi assoluti (alla chiusura di venerdì scorso l’S&P500 si collocava a meno di un 3% dal record storico di 2134 fatto segnare nel maggio 2015).
Allo stato attuale delle cose facciamo però fatica a trovare le condizioni per una importante rottura al rialzo da parte della Borsa americana, sia che si faccia riferimento ad un’analisi top down (scenario macro) sia che si facciano considerazioni bottom-up (andamento aziendale e valutazioni).
Sul fronte macro, tra i driver alla base del recupero di Wall Street vi sono da un lato il miglioramento dei dati economici che ha allontanato i timori di un deciso rallentamento dell’economia, dall’altro l’atteggiamento più accomodante della FED le cui previsioni di rialzo dei tassi si sono maggiormente allineate alle stime di mercato.
Tuttavia, occorre tenere presente che, se giungeranno ulteriori conferme positive sul fronte dell’economia, in tempi abbastanza stretti potrebbe tornare di attualità il tema del rialzo dei tassi e su questo fronte il mercato incorpora probabilmente aspettative un po’ troppo accomodanti; a nostro giudizio la probabilità di un rialzo dei tassi a giugno è superiore al 25% circa incorporato in questo momento dai futures sui tassi.
Con riferimento all’analisi bottom-up, riteniamo che le attuali valutazioni (P/E forward prossimo a 17x per l’S&P500) rappresentino un limite allo spazio di apprezzamento di Wall Street.
Pur tenendo conto del fatto che la dispersione di valutazione tra i vari settori è estremamente ampia ed il multiplo medio del mercato è spinto verso l’alto da settori come i Consumer Staples, l’Energy, l’e-Commerce e l’Internet media, lo spazio di espansione dei multipli valutativi del mercato nel suo insieme ci sembra piuttosto limitato, anche perché i margini reddituali delle società americane si collocano ormai da molti mesi su livelli record e questo limita il tasso di crescita degli utili. Semmai c’è lo spazio per un ampio processo di rotazione settoriale, a cui più volte ci ha abituato negli ultimi anni un mercato diversificato come quello americano.
E’ vero che i multipli superiori rispetto alla media storica potrebbero trovare una giustificazione nei tassi di interessi su livelli storicamente contenuti, ma non va dimenticato che questo è anche conseguenza di un ritmo di espansione dell’economia strutturalmente più basso rispetto al passato.

Prosegui la lettura del Report settimanale sui mercati - 05 aprile 2016SCARICA >
Torna all'archivio Report settimanale sui mercati
BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.

Disclaimer

Le informazioni e i dati contenuti nel presente documento hanno finalità promozionale e non sono da intendersi come ricerca in materia di investimenti ai sensi degli artt. 27-28 del Regolamento della Banca d'Italia e della Consob (cd Regolamento Congiunto) né mira a fornire raccomandazioni di cui agli artt. 69 e seguenti del Regolamento 11971/99 e successive modifiche.
Il documento non fornisce raccomandazioni personalizzate riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Le informazioni contenute non costituiscono proposta di vendita o invito ad operare e non si rivolgono ad alcun soggetto specifico. Le informazioni sono state elaborate da Banca Intermobiliare sulla base di fonti ritenute attendibili ma della cui accuratezza e completezza Banca Intermobiliare non può essere ritenuta responsabile. Le informazioni fornite sono valide esclusivamente con riferimento alla data nella quale sono state prodotte. Occorre pertanto verificare le informazioni prima di agire in seguito alle stesse.

BIM declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali perdite dirette o indirette derivanti dall'utilizzo delle informazioni contenute nei documenti.

Le informazioni devono essere usate soltanto per scopi informativi privati del lettore e non costituiscono un'analisi di tutte le questioni trattabili. Prima di effettuare qualsiasi operazione, l'investitore dovrà considerare la rilevanza delle informazioni ai fini delle proprie decisioni, alla luce dei propri obiettivi di investimento, della propria esperienza, delle proprie risorse finanziarie e operative e di qualsiasi altra circostanza.

È consentito scaricare sul proprio computer i report o le informazioni in esso contenute e stamparne copia esclusivamente per uso personale e non commerciale, a condizione che non siano alterate le avvertenze relative a marchi commerciali o altri diritti proprietari. È vietato trasferire, trascrivere, distribuire o riprodurre le informazioni o creare un link al sito senza il preventivo accordo di Banca Intermobiliare S.p.a.

Ogni forma di alterazione, parziale o integrale, è da ritenersi vietata.

Confermo di avere letto il disclaimer