BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.
SERVIZI ON LINE Clarisbanca Impresa Pass

News

14 maggio 2012

Resoconto Intermedio Consolidato 31/03/2012

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A.
approva il resoconto intermedio consolidato sulla gestione al 31 marzo 2012:

  • Risultato netto consolidato di 5,1 milioni di Euro, in linea rispetto all’analogo periodo precedente (5,2 Milioni di Euro al 31.03.2011).
  • Raccolta complessiva in aumento a 14,6 miliardi di Euro (+4,7% rispetto al 31.12.2011).
  • Patrimonio netto consolidato in crescita del 6,2% (429 milioni di Euro, erano 404 al 31.12.2011); si conferma l’adeguatezza dei coefficienti patrimoniali stimati al 31.03.2012: Tier 1 Ratio a 9,97% e Total Capital Ratio a 14,67%.

Torino, 14 maggio 2012 ‐ Il Consiglio di Amministrazione di Banca Intermobiliare di Investimenti e gestioni S.p.A., riunitosi oggi sotto la Presidenza di Roberto Ruozi, ha approvato il resoconto intermedio consolidato sulla gestione al 31 marzo 2012.

Banca Intermobiliare chiude il primo trimestre dell’esercizio 2012 registrando a livello consolidato un risultato netto pari a 5,1 milioni di Euro in linea rispetto all’analogo periodo precedente (5,2 milioni di Euro, ‐1,4% a/a).
La ripresa dei mercati finanziari, che ha interessato il primo trimestre del 2012, e la stabilità dei costi operativi hanno contribuito positivamente alla crescita del risultato della gestione operativa che si attesta a 15,6 milioni di Euro contro 8,4 milioni di Euro relativi al 31.03.2011 (+85,9% a/a).

La raccolta consolidata si è attestata a 14, 7 Miliardi di Euro, in crescita rispetto ai 14 Miliardi di Euro del 31.12.2011 anche grazie ad una leggera ripresa dei prezzi di mercato degli strumenti più presenti nei portafogli. L’allocazione dei portafogli dei clienti ha determinato nell’anno un accentuato incremento del peso degli strumenti liquidi (la raccolta diretta ammonta a 2,7 Miliardi di Euro, +8% rispetto al 31.12.2011); si osserva una crescita più lieve nel controvalore degli strumenti in amministrato (5,7 Miliardi di Euro,+1,8% rispetto al 31.12.2011) e un buon incremento nel comparto nel risparmio gestito (5,8 Miliardi di Euro +5,2% rispetto al 31.12.2011).

Gli impieghi vivi verso clientela si attestano a 1.822 Milioni di Euro in linea rispetto al 31.12.2011 che era stato caratterizzato da una forte crescita sia per nuove erogazioni alla clientela, sia per il rientro in bonis di esposizioni deteriorate. Alla data del 31.03.2012 i crediti deteriorati netti ammontano a 121,7 Milioni di Euro in crescita di 5,1 Milioni di Euro rispetto al 31.12.2011 principalmente riconducibili all’aumento delle cosiddette “esposizioni scadute”.

>> SCARICA IL COMUNICATO STAMPA COMPLETO

Torna all'archivio News Stampa