BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.
SERVIZI ON LINE Clarisbanca Impresa Pass

News

15 marzo 2012

Progetto di bilancio individuale e bilancio consolidato

Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio individuale ed il bilancio consolidato al 31 dicembre 2011:

  • Utile netto consolidato di 15 milioni di Euro, +46,5% rispetto ai 10,3 milioni di Euro dell’esercizio precedente.
  • Raccolta complessiva stabile a 14 miliardi di Euro.
  • Patrimonio netto consolidato in linea (403 milioni di Euro, -1,8% a/a); si conferma l’adeguatezza dei coefficienti patrimoniali: Tier 1 Ratio a 10,6% e Total Capital Ratio a 15,7%.
  • Nell’ambito delle controllate, ritorno in utile della controllata Banca IPIBI Financial Advisory S.p.A.; Symphonia SGR registra un utile pari a 3,8 Milioni di Euro.

Torino, 15 marzo 2012 - Il Consiglio di Amministrazione di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A., riunitosi sotto la Presidenza di Roberto Ruozi, ha approvato la relazione finanziaria annuale, che comprende il progetto di bilancio individuale ed il bilancio consolidato al 31 dicembre 2011. 

L’esercizio 2011 si chiude con un utile netto consolidato pari a 15 Milioni di Euro, in crescita del 46,5% rispetto all’esercizio precedente. 

La raccolta consolidata si è attestata a 14 Miliardi di Euro, in linea rispetto a 13,9 Miliardi di Euro del 31.12.2010: l’allocazione dei portafogli dei clienti ha determinato nell’anno un accentuato incremento del peso degli strumenti liquidi (la raccolta diretta ammonta a 2,5 Miliardi di Euro, +25,1% rispetto al 31.12.2010); in flessione il controvalore degli strumenti in amministrato (5,6 Miliardi di Euro, -7,2% rispetto al 31.12.2010) e del risparmio gestito (5,5 Miliardi di Euro -5,1% rispetto al 31.12.2010). 

Gli impieghi vivi verso clientela si attestano a 1.817 Milioni di Euro, in crescita rispetto al 31.12.2010 del 18,3%, essenzialmente a fronte di nuove erogazioni alla clientela e per il rientro in bonis di esposizioni deteriorate intervenuto in corso di esercizio. 

Alla data del 31.12.2011 i crediti deteriorati netti si sono dunque ridotti a 116,5 Milioni di Euro (in riduzione di 61,3 Milioni di Euro rispetto al 31.12.2010, -34,5%). 

 

>> SCARICA IL COMUNICATO STAMPA COMPLETO

Torna all'archivio News Stampa