BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.
SERVIZI ON LINE Clarisbanca Impresa Pass

News

02 dicembre 2014

Comunicato Veneto Banca sulla cessione della maggioranza del Capitale Sociale di Bim

Facendo seguito al comunicato stampa del 7 agosto 2014, Veneto Banca S.c.p.A. (“Veneto Banca”) comunica di avere accettato la proposta pervenuta da Gestinter S.p.A., MA.VA. s.s., Duet BIM S.A., MI.MO.SE. S.p.A., Romed S.p.A., Piovesana Holding S.p.A., Pietro S.p.A. e Luca Cordero di Montezemolo (gli “Attuali Investitori”) di procedere alla revisione degli accordi relativi alla compravendita del 51,4% del capitale sociale di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. (“BIM”) sottoscritti in data 7 agosto 2014.
Gli Attuali Investitori assumeranno in via solidale l’obbligo di acquistare il 51,4% del capitale sociale di Banca Intermobiliare, sostituendosi a SerendipEquity BIM Holding LLC ed altri investitori privati a fronte del pagamento del corrispettivo complessivo (da pagarsi in parte in denaro e in parte in azioni), già previsto nel contratto di compravendita del 7 agosto 2014, pari ad Euro 289 milioni, corrispondente ad Euro 3,60 per ciascuna azione BIM (la “Cessione”), e ferma restando la possibilità per gli Attuali Investitori di comunicare a Veneto Banca, entro il 31 gennaio 2015, la partecipazione all’operazione di altri investitori di minoranza, la cui partecipazione è soggetta al gradimento di Veneto Banca.
Conseguentemente, verrà sciolto anche il contratto di opzione “put and call” sottoscritto da Veneto Banca con SerendipEquity LLC e SerendipEquity BIM Holding LLC in data 20 ottobre 2014, la cui efficacia era subordinata all’esecuzione del contratto di compravendita con l’originaria cordata di investitori.
L’esecuzione della Cessione è subordinata all’ottenimento del provvedimento autorizzativo di Banca d’Italia; l’istanza di autorizzazione per Banca d’Italia dovrà essere depositata entro il 31 gennaio 2015.
In caso di perfezionamento della Cessione, gli Attuali Investitori lanceranno (ragionevolmente entro la fine del primo semestre 2015) un’offerta pubblica di acquisto obbligatoria ad un prezzo pari ad Euro 3,60 per azioni, ad esito della quale comunque Veneto Banca manterrà una quota pari a circa il 20% del capitale sociale di BIM.

 

>> Scarica il comunicato stampa

 

Torna all'archivio News Stampa