BANCA INTERMOBILIARE DI INVESTIMENTI E GESTIONI S.p.A.
SERVIZI ON LINE Clarisbanca Impresa Pass

News

09 marzo 2015

Il CdA di Banca Intermobiliare approva il progetto di bilancio al 31/12/2014

 

Torino, 9 marzo 2015 Il Consiglio di Amministrazione di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A., riunitosi oggi a Torino sotto la Presidenza di Flavio Trinca, ha approvato il progetto di bilancio di Banca Intermobiliare al 31 dicembre 2014.

  • Perdita consolidata del gruppo: 9,7 Milioni di Euro (Utile di 3,7 Milioni di Euro al 31.12.2013).

  • Risultato della gestione operativa: 48,3 Milioni di Euro (+15,3% rispetto ai 41,9 Milioni di Euro del 31.12.2013).

  • Raccolta complessiva 14,5 Miliardi di Euro (14,8 Miliardi di Euro al 31.12.2013; 1,8% a/a).

  • Confermata l’adeguatezza dei ratios patrimoniali: CET 1 Capital Ratio “pro forma” 12,24%;
    CET 1 Capital Ratio 11,66%; Tier 1 Capital Ratio 11,66% e Total Capital Ratio 12,62%.

  • Cost Income Ratio in diminuzione: 64,6% al 31.12.2014 rispetto al 68,2% del 31.12.2013.

Si fa presente che le risultanze approvate nella seduta odierna differiscono rispetto agli schemi di bilancio (stato patrimoniale e conto economico) approvati dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 10 febbraio 2015 a seguito dei fatti successivi di cui si è data informativa al mercato con il comunicato stampa del 17 febbraio 2015.

In data 5 marzo 2015 si è inoltre perfezionata la cessione della partecipazione di controllo in Banca Ipibi inscritta nel bilancio al 31.12.2014 tra le attività in via di dismissione e contabilizzata secondo l’Ifrs 5.

Banca Intermobiliare chiude l’esercizio 2014 con un risultato della gestione operativa consolidata di 48,3 Milioni di Euro, in crescita del +15,3% a/a (41,9 Milioni di Euro al 31.12.2013), ma registra una perdita consolidata del gruppo per complessivi 9,7 Milioni di Euro (utile 3,7 di Milioni di Euro al 31.12.2013) anche a seguito di accantonamenti e rettifiche di valore per complessivi 56,1 Milioni di Euro (25 Milioni di Euro al 31.12.2013).

Si conferma la solidità delle grandezze patrimoniali e finanziarie: raccolta complessiva della clientela amministrata e gestita a 14,5 Miliardi Euro (14,8 Miliardi Euro al 31.12.2013; 1,8% a/a), ratios patrimoniali superiori ai livelli minimi richiesti da Basilea 3 e tassi di copertura della qualità del credito superiori ai dati medi del sistema bancario italiano.

 

>> SCARICA IL COMUNICATO STAMPA COMPLETO

Torna all'archivio News Stampa